5 luglio 2018: la resa dei conti per gli ITP

Stamattina si è discussa in Consiglio di Stato l’udienza dell’appello proposto dal MIUR sulla sentenza n. 9234/2017, che – in un giudizio patrocinato dai nostri avvocati Aurora Donato e Bartolo Mancuso – per prima aveva consentito l’iscrizione degli  insegnanti in possesso di diploma ITP nella II fascia delle graduatorie di istituto. Su tale sentenza si è basato tutto l’orientamento successivo del TAR e, proprio in ragione della stessa sentenza, è anche stata disposta dal MIUR l’iscrizione con riserva in II fascia di tutti coloro che avessero anche solo un ricorso pendente in materia.

Per questo, l’esito del giudizio di appello è atteso da molti ITP in tutta Italia.

La discussione dell’udienza si è focalizzata, oltre che sull’eccezione di inammissibilità dell’appello del MIUR, sui due aspetti del valore abilitante dei diplomi ITP e dell’impossibilità per molti ITP di conseguire un titolo abilitante, a causa della mancata attivazione da parte del Ministero di percorsi abilitanti ordinari.

Ovviamente aspettiamo la sentenza del Consiglio di Stato, ma pensiamo anche che la soluzione ad alcune questioni debba essere trovata in sede politica, e non sempre demandata ai giudici.